I TurboDinamisti rendono omaggio a FRED BUSCAGLIONE nel luogo in cui cinquantuno anni fa ascese al cielo dei bar

3 02 2011

Che notte, quella notte!

Siamo qui riuniti per celebrare un uomo che ha saputo insegnarci molte cose.
All’alba di un 3 febbraio qualunque all’altezza di un incrocio qualunque nella Città dello swing e della dolce vita, Fred Buscaglione, cantore del nostro tempo, si congedava dal mondo come aveva vissuto:
rumorosamente, in maniera eclatante, in una parola – con Stile.
Uno Stile inimitabile, guascone, fatto di cazzotti e ammiccamenti, risate e finte bionde, di vita vissuta pienamente fino all’ultimo.

FRED, a te che hai contribuito enormemente alla nostra formazione, dalle movenze all’eloquenza, dal ben vestire alla noncuranza dell’avvenire, rendiamo omaggio come sappiamo.
Una fiamma, qualche fiore, una bottiglia di J&B.
All’uomo che ha fatto di una vita un’opera d’arte.

“…nell’urlo di una Thunderbird ferita, / canteremo da soli il tuo ricordo.”

Quelli dal whisky facile,

TurboDinamismo





Turbodinamismo su Fred Buscaglione

3 02 2011