Elezioni: Iannone, se non ci fosse CasaPound agli italiani incazzati non resterebbe che votare per il ‘Grillo dorato’

3 01 2013

Ma il suo partito liquido evaporerà nel calduccio di Montecitorio’’

Roma, 3 gennaio – ‘’Se non ci fosse CasaPound, agli italiani incazzati non resterebbe che votare per il ‘Grillo dorato’, che con le sue esternazioni sul pericolo fascista si appiattisce su logiche che puzzano di vecchio politichese. Era più interessante quando cantava fuori dal coro’’. Lo afferma in una nota il leader di CasaPound Italia Gianluca Iannone.

Secondo Iannone, ‘’portare un gruppo di amici di Facebook in parlamento non salverà la Nazione’’. ‘’Viste anche le esperienze di 5 Stelle a livello locale, e’ facile prevedere – sottolinea infatti il presidente di Cpi – che il ‘partito liquido’ di Grillo ci metterà poco a evaporare nel calduccio di Montecitorio e che i suoi parlamentari, esattamente come predice lo stesso Grillo per i suoi antagonisti, faranno a gara a ‘vendersi’ al governo per un piatto di lenticchie. Tutta un’altra storia quella di CasaPound, comunità coesa e libera da personalismi, che si è cementata in 10 anni di lavoro sul territorio, senza finanziamenti pubblici e senza padroni, e che per questo – conclude Iannone – rappresenta l’unico voto utile, alle politiche, come alle regionali’’.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: