ILVA: CASAPOUND ITALIA, L’INDUSTRIA ITALIANA NON SI SPEGNE PER I DIKTAT DELLA MAGISTRATURA

8 10 2012

Dossier dimostra che stabilimento è in regola con emissioni, inaccettabile la perdita di 60mila posti di lavoro

Roma, 8 ottobre – ”L’ultimatum della magistratura pugliese per lo spegnimento dello stabilimento siderurgico dell’Ilva entro 5 giorni è inaccettabile”. Lo afferma in una nota il vicepresidente di CasaPound Italia, Simone Di Stefano, sottolineando che ”la decisione causerà la perdita immediata di 50/60.000 posti di lavoro (Taranto e Genova e Novi Ligure che da Taranto dipendono per le forniture di materia prima), l’uscita definitiva del paese dalla siderurgia e un danno rilevante per il nostro settore industriale trainante, la meccanica”.

”Abbiamo elaborato un primo dossier su Ilva-Taranto – aggiunge Di Stefano – esaminando i dati tecnici riportati nelle perizie e negli stessi documenti giudiziari, da cui appare chiarissimo, perchè indicato negli stessi documenti giudiziari, che lo stabilimento siderurgico è in regola con le emissioni. La stessa direttiva europea 2004/107/CE che dovrebbe portare ‘fuori norma’ lo stabilimento al 31/12/2012 chiarisce puntualmente di non essere una ‘norma’ ma una semplice raccomandazione, ribadendo che la sua applicazione non deve portare a chiusure di stabilimenti o a spese sproporzionate”.

”Ribadendo la nostra solidarietà alle maestranze di Taranto, di Genova e di Novi Ligure – conclude il vicepresidente di Cpi – ci batteremo con ogni mezzo in nostro possesso per evitare altre decine di migliaia di disoccupati e un altro colpo mortale all’economia della nazione, di cui andranno ad avvantaggiarsi i concorrenti europei ed asiatici. Nessuna vertenza deve prevedere la chiusura degli impianti, le soluzioni per la salvaguardia dell’ambiente e della salute si possono e si devono trovare mantenendo la produzione e il lavoro”.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: