Due anni di CPI Lucca

5 06 2010

LUCCA, 4 giugno – Si è svolta nella sede di CasaPound Italia (via Michele Rosi, 63) la presentazione della pubblicazione “CasaPound Italia a Lucca”, che contiene il ‘diario di bordo’ delle iniziative svolte dall’Associazione a Lucca nei suoi due anni di vita. Il volume è stato presentato da Gianluca Iannone – Presidente di CPI – e da Simone Pellico – il responsabile lucchese.

Quest’ultimo ha ripercorso le iniziative, iniziate nell’agosto del 2008, durante le Olimpiadi di Pechino, con le manifestazioni a favore della libertà del Tibet; le attività nel 2008 sono continuate con la solidarietà concreta verso i reduci del massacro di Beslan; la sensibilizzazione verso il crack Alitalia e le morti bianche;la partecipazione al Patto sulla Convivenza cittadina promosso dalla Provincia di Lucca; le giornate contro il carovita; l’azione natalizia per promuovere il Mutuo Sociale, proposta di legge per risolvere l’emergenza abitativa.

Il 2009 ha visto a Lucca CasaPound Italia impegnata nella critica al Regolamento comunale sui pubblici esercizi; la raccolta – contestuale all’apertura della sede – di aiuti per l’Abruzzo consegnati poi al campo di Poggio Picenze (AQ), gestito da CasaPound Italia durante l’emergenza terremoto; la protesta contro il “piano sosta” che ha moltiplicato le strisce blu in città.

Il 2010 si è aperto con la protesta nazionale contro la FIAT, “rea di voler delocalizzare la produzione nonostante gli aiuti di stato ricevuti”, ed è proseguito poi con la mostra sugli edifici abbandonati, patrocinata dal Comune di Lucca, “Lucca abbandonata, Lucca ritrovata”, sviluppatasi poi nella realizzazione del catalogo e nella conferenza di presentazione e di discussione sulle tematiche urbanistiche.

Si sono ricordati anche i tre attacchi vandalici che hanno colpito la sede negli ultimi cinque mesi, “figli di un clima sterile di odio politico dal quale CasaPound Italia prende nettamente le distanze”.

“Questa pubblicazione – ha detto il responsabile lucchese – ha lo scopo di presentare cosa è CasaPound Italia a Lucca. In ciò che facciamo si manifesta ciò che siamo e quindi questo volume serve a rappresentare la nostra identità. E’ anche una risposta e un documento per chi tende, più o meno in buonafede , a confonderci con altre compagini,a mischiarci con fatti a noi estranei e polemiche da noi ignorate”.

Gianluca Iannone ha parlato dell’unico schieramento in cui si riconosce CasaPound Italia: l'”Estremo Centro Alto”.

“Le categorie ‘destra-sinistra’ sono morte da tempo, creano confusione e sono incapaci di abbracciare la complessità della società del terzo millennio. CasaPound Italia – ha continuato Iannone – è un’Associazione che vuole riportare la ‘politica’ al suo ruolo: interesse per la cosa pubblica e non solo mero momento elettorale; dimensione che ricomprende tutte le sfaccettature dell’esistenza. Per questo CPI promuove circoli, librerie, pub, gruppi sportivi, gruppi artistici: sono la manifestazione della nostra anima poliedrica”.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: