CasaPound Toscana occupa carcere inutilizzato

14 03 2010

“Si tratta di una struttura costata 5 miliardi e 400 milioni delle vecchie lire e mai utilizzata, un clamoroso esempio di sperpero del denaro pubblico – dichiara il responsabile provinciale di CasaPound Lorenzo Berti – La nostra occupazione è un atto simbolico per richiamare l’attenzione delle istituzioni, Provincia e Comune di Pescia, al quale è stata trasferita da tempo la proprietà della struttura, su un’intollerabile situazione di spreco che dura ormai da oltre vent’anni”.

“Il Patto di Sviluppo Locale (PASL) approvato dalla Provincia di Pistoia nel luglio 2008 stabiliva l’inizio del processo di riqualificazione nell’ottobre di quello stesso anno e prevedeva la fine dei lavori per agosto 2010 – spiega il referente pesciatino di CasaPound Giacomo Melosi – Ad oggi non si ha alcuna notizia in merito allo stato di avanzamento del progetto, possiamo solo notare che di lavori iniziati qua non c’è traccia”.

“Chiediamo tempi certi per il recupero di uno stabile che merita di essere restituito alla collettività. Nel caso le istituzioni continuino a disinteressarsi del problema – annunciano i militanti di CPI – siamo pronti a mettere in atto ulteriori forme di protesta”.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: